Convegno 6 Dicembre “La tratta e il grave sfruttamento degli esseri umani nelle Marche”

Tratta Articoli Eventi News Press Kit

giovedì 28 20 Novembre19

La tratta e il grave sfruttamento di esseri umani nella prostituzione, nel lavoro, nell’accattonaggio e nelle attività illegali sono fenomeni poliedrici e complessi che coinvolgono milioni di migranti forzati in tutto il mondo. I trafficanti e i reclutatori procurano “merce” per un sistema che chiede servizi sessuali a basso costo e lavoratrici e lavoratori da sfruttare in ogni settore.

Nella Regione Marche il grave sfruttamento più visibile è quello della prostituzione di strada, ma il fenomeno è presente anche in settori economici come l’agricoltura, l’edilizia, le aziende manifatturiere, il commercio, e nello sfruttamento dell’accattonaggio.

Il progetto anti-tratta ASIMMETRIE 3 Marche, finanziato dal Dipartimento per le Pari Opportunità della Presidenza del Consiglio dei Ministri, coordinato da On the Road Società Cooperativa Sociale, e realizzato insieme ai partner attuatori Associazione Free Woman e Congregazione Suore Oblate del Redentore di San Benedetto del Tronto, realizza interventi per la prevenzione e il contrasto della tratta degli esseri umani e il loro grave sfruttamento, e per l’assistenza e protezione delle vittime nel territorio della Regione Marche. Il progetto è realizzato insieme ad un’ampia rete regionale di Istituzioni ed Enti, ed è parte del Sistema Nazionale Antitratta.

On the Road e Free Woman, con il patrocinio e il supporto del Comune di Ancona, della Regione Marche, dell’Ufficio del Garante dei diritti di adulti e bambini della Regione Marche, di Soroptimist International Club, Fidapa e Club Inner Wheel di Ancona, e del Museo Archeologico Nazionale delle Marche di Ancona, hanno organizzato una giornata di confronto e sensibilizzazione sulla tratta e il grave sfruttamento degli esseri umani nelle Marche.

L’obiettivo è di far conoscere alla popolazione come i fenomeni si manifestino nelle Marche e come le Istituzioni e la Società Civile lavorino insieme per contrastarli. Ogni cittadino può fare la sua parte, favorendo percorsi di inclusione e legalità e promuovendo attività economiche sane.

L’appuntamento è per venerdì 6 Dicembre alle ore 17:00 presso il museo archeologico nazionale delle Marche di Ancona, Palazzo Ferretti, Via G. Ferretti, 6.

Dalle 17.00 alle 20.15 si terrà un Convegno al quale parteciperanno, oltre alle Istituzioni ed enti organizzatori, anche la Commissione Territoriale per il Riconoscimento della Protezione Internazionale di Ancona, l’Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati (UNHCR), l’Ispettorato Interregionale del Lavoro del Nord Est, l’Ispettorato del Lavoro di Ancona e il Gruppo Interregionale Carabinieri per la Tutela del Lavoro del Nord Est.

Alle ore 21:15 inizierà il Concerto jazz-blues Hymns to Freedom, presentato da Luca Vagnoni, con la cantante afro-americana Joy Garrison, accompagnata da Marco Salvarani (contrabbasso), Eugenio Giordani (pianoforte) e Ale Pivi (percussioni). Il concerto prevede brani appartenenti alla musica tradizionale afroamericana e alla cultura pop americana e italiana. I brani esprimono la sofferenza per le condizioni di violenza e segregazione, ma anche la volontà di riscatto e la determinazione a lottare per la propria dignità e libertà.

 

Per maggiori informazioni:

[email protected]
0861.796666

L’evento prevede posti limitati
L’iscrizione è gratuita

ISCRIVITI

Articoli correlati: