Progetto Corridoi Umanitari Offida

Migranti Eventi News

venerdì 05 20 Luglio19

Mettere le persone davanti ad altre persone ci dà la possibilità di eliminare la paura. Creare occasioni di incontro è la strada alla base dello sviluppo dei legami.

A partire dal mese di luglio insieme a FCEI (Federazione delle Chiese Evangeliche in Italia), Comune di Offida e Comitato di Sostegno “Corridoi Umani Offida”, l’Associazione On the Road Onlus si occuperà, attraverso il Progetto Corridoi Umanitari, dell’accoglienza di un nucleo familiare di rifugiati provenienti da aree a rischio e appartenenti a categorie vulnerabili.

I Corridoi Umanitari hanno come obiettivo quello di evitare i viaggi nel Mediterraneo con i barconi della morte, contrastare il business degli scafisti e dei trafficanti di uomini, donne e bambini, concedere a persone in condizioni di vulnerabilità un ingresso legale sul territorio italiano con visto umanitario, e successiva presentazione della domanda di asilo, consentire di entrare in Italia in modo sicuro per tutti, anche di chi accoglie, perché il rilascio dei visti umanitari prevede i necessari controlli da parte delle autorità italiane.

Il 20 giugno 2019 si è tenuta, nella città di Offida, in Largo della Musica, la presentazione del Progetto Corridoi Umanitari, parte del progetto più ampio di Mediterranean hope che prevede l’accoglienza sicura di 500 rifugiati in territorio Italiano.

Sono intervenuti:

  • Luigi Massa, Sindaco di Offida
  • Federica Brizi, Responsabile accoglienza Federazione Chiese Evangeliche In Italia
  • Isabella Bosano, Assessore alla cultura e all’integrazione
  • Silvia Fabrizi, On the Road Onlus
  • Enrico Bartolomei, Comitato di sostegno ai Corridoi Umanitari
  • Francesco Piobbichi, Mediterranean Hope, con la presentazione dei Disegni dalla Frontiera

Quel giorno le emozioni sono state tante, come anche le lacrime e le risate. Siamo felici della partecipazione e dell’interesse che ci ha dimostrato la bella platea sotto le stelle, ma soprattutto della voglia di accogliere ed aiutare che si è sviluppata e rafforzata in tutti noi.

Con l’incontro si abbattono le barriere dell’odio, così, la mano tesa verso la vulnerabilità, il 27 giugno 2019 ci ha portato all’Aeroporto di Fiumicino per accogliere, tra le tante, anche la famiglia che tramite il progetto dei #corridoiumanitari è arrivata in Italia in totale sicurezza e che si è trasferita nell’accoglienza e nel calore del Comune di Offida.

Se sei interessato e saperne di più, ti alleghiamo alcuni articoli che hanno parlato di questo progetto:

Photo credits: il disegno è un Disegno dalla Frontiera, di Francesco Piobbichi, operatore di Mediterranean Hope

 

Articoli correlati: